Acne e scandole

L’acne e le zanne sono due distinte condizioni che possono alterare in modo significativo la salute e l’aspetto della vostra pelle. L’acne è causata da infiammazioni legate all’eccesso di olio di pelle, dai pori intasati e dai batteri di P. acnes. Le zucchine derivano dagli effetti secondari dell’infezione con varicella-zoster, lo stesso virus che causa la varicella.

Acne Basics

L’American Academy of Dermatology elenca le anomalie della pelle associate all’acne che comprendono punti neri, bianchi, brufoli, brufoli pieni di pus chiamati pustole e gravi lesioni chiamate noduli o cisti. I sintomi specifici associati all’acne variano in base alla posizione precisa dell’infiammazione cutanea. I punti neri e le teste bianche più deboli risultano da infiammazioni vicino alla superficie della pelle. I brufoli moderati e le pustole risultano da infiammazioni ulteriormente sotto la vostra pelle. Noduli e cisti risultano da processi di infiammazione profonda.

Fondamenti delle zanne

Lo sviluppo iniziale delle tegole inizia quando le particelle di virus provenienti da un’infiammazione di varicella entrano nel tuo sistema nervoso e vanno dormienti, secondo l’Istituto Nazionale di Disturbi Neurologici e Stroke, o NINDS. Se e quando queste particelle riattivano, viaggiano indietro lungo i percorsi nervosi alla superficie della vostra pelle, dove si moltiplicano fino a quando non innescano l’eruzione che segna l’inizio di un focolaio a scosse attive.

Fattori di Acne

Se si sviluppa l’acne, numerosi fattori possono influire sulla sua estensione o gravità, riferisce l’American Academy of Dermatology. Gli esempi includono il tuo background genetico specifico, i livelli di stress emotivo, l’attività ormonale, l’attività mestruale e l’uso di cosmetici che bloccano i pori della tua pelle. Mentre mangiare determinati alimenti non provocherà l’acne, aggravanti i cibi possono peggiorare i sintomi. Ogni individuo ha diversi trigger alimentari e avrai bisogno di tempo per scoprire il tuo. In alcuni casi, la presenza di olio alimentare sulla pelle può contribuire a peggiorare l’acne.

I sintomi delle zanne

Il sintomo principale delle tegole è lo sviluppo di un eruzione cutanea sulla pelle colpita, i rapporti dei NINDS. I focolai del disturbo si verificano tipicamente su un lato del tronco, vicino alla tua vita. A seconda delle circostanze particolari, i segni iniziali delle tegole possono includere formicolio, dolore bruciore, prurito o intorpidimento. Entro una settimana appaiono delle bolle pieno di liquidi. Gli individui con le zanne possono sviluppare dolori che vanno da moderati livelli di disagio ad un’estrema ipersensibilità che può essere attivata anche da un leggero contatto o da un vento.

Trattamento per l’acne

L’American Academy of Dermatology elenca i potenziali trattamenti per i sintomi di acne che includono farmaci topici contenenti acido salicilico, zolfo, perossido di benzoile o resorcinolo, antibiotici orali, pillole di controllo delle nascite contenenti estrogeni, iniezioni di corticosteroidi e un composto vitaminico A chiamato isotretinoina. Il trattamento tempestivo dei sintomi può ridurre gli effetti dell’acne e limitare o prevenire lo sviluppo di cicatrici correlate all’acne.

Il trattamento principale per le tegole è l’uso rapido di farmaci antivirali come il famiciclovir e l’aciclovir, spiega il NINDS. È inoltre possibile ricevere farmaci topici, anticonvulsivi, steroidi o antidepressivi per ridurre gli effetti dei danni ai nervi legati all’angoscia. Con il trattamento, i sintomi delle tegole spesso si risolvono entro un periodo di tre o cinque settimane. Tuttavia, se si dispone di un sistema immunitario depresso, può essere molto più difficile trattare un focolaio di herpes zoster.

Trattamento delle zanne