Benefici e effetti collaterali della glutammina

Gli amminoacidi sono costituenti di proteine ​​e la glutamina è l’aminoacido più ricco nel muscolo e nel sangue. Mentre gli amminoacidi essenziali non possono essere fatti dal corpo e devono essere consumati nella dieta, la glutammina è considerata essenzialmente essenziale perché un corpo sano e non stressa produce quantità adeguate. Tuttavia, la domanda di glutammina può superare l’offerta di malattie critiche, lesioni traumatiche o condizioni che causano una perdita muscolare significativa, rendendo la glutamina essenziale in queste situazioni. La glutammina viene postulata per fornire benefici al peso, al recupero dell’esercizio e ai disturbi intestinali, ma è necessaria una ricerca per capire il suo ruolo in queste condizioni. La glutammina può anche avere effetti indesiderati e non deve essere utilizzata se si dispone di determinate condizioni mediche, quindi consultare un medico prima di utilizzare.

funzioni

La glutammina ha una varietà di funzioni nel corpo. Aiuta a riparare e costruire muscoli, aiuta a alimentare le cellule che allineano gli intestini ed è una componente importante della risposta immunitaria del corpo. Questi benefici possono contribuire a accelerare la guarigione delle ustioni, aprire le piaghe e le lesioni e ridurre il rischio di infezione dopo l’intervento chirurgico. Quando il corpo è sottoposto a gravi stress fisici – come gravi ustioni, lesioni traumatiche o infezioni gravi – consuma più glutammato che il corpo può fare dai negozi muscolari. Senza aggiunta di glutammina da integratori o fonti dietetiche come la carne, il latte, il pollo o le uova, le conseguenze includono la cattiva guarigione delle ferite, il rischio di infezione più elevata, soggiorni più lunghi e una diminuzione della salute.

Cura critica, Trauma e trattamento bruciore

Nelle unità di cura critica, centri di bruciore o centri medici di trauma, l’integrazione della glutamina può essere somministrata a complemento di cure mediche. Questo aminoacido può essere somministrato enteralmente – alimentando tubi, pillole, integratori nutrizionali liquidi o aumentando la proteina nella dieta. La supplementazione può essere anche attraverso la nutrizione parenterale, cioè quando l’alimentazione viene infusa in una vena. Un articolo di riesame pubblicato nell’edizione di aprile di 2014 di “Critical Care” ha collegato l’integrazione parenterale della glutammina a una sopravvivenza migliorata mentre in ospedale, diminuita la durata del soggiorno ospedaliero e un tasso inferiore di complicazioni infettive. Tuttavia, un articolo pubblicato nell’edizione di agosto 2015 di “Critical Care” ha esaminato la ricerca relativa all’integrazione enterale di glutammina e non ha trovato gli stessi vantaggi. Mentre la durata dell’ospedale è stata ridotta e le percentuali di mortalità sono state inferiori nei soggetti trattati per ustioni gravi, questa revisione non ha rilevato che la glutammina enterale forniva un significativo vantaggio nella riduzione delle infezioni o dei rischi di complicazione nei pazienti in terapia critica o unità di trauma.

Vantaggi del peso

L’integrazione di glutammina è stata legata alla promozione del guadagno del tessuto muscolare e del corpo magro nelle persone affette da cancro, secondo un articolo pubblicato nell’aprile 2002 “The American Journal of Surgery”. Inoltre, piccoli studi preliminari suggeriscono che la glutamina può aiutare Perdita di grasso corporeo nelle persone in sovrappeso. Ad esempio, un articolo del gennaio 2015 di “Nutrition” ha mostrato che 6 settimane di integrazione con glutammina ha promosso la perdita di pollici nell’addome e un aumento del tessuto corporeo magro. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere chiaramente il ruolo della glutamina nella gestione del peso.

Altri benefici potenziali

Il tuo sistema immunitario è come una carrozzeria in un certo senso – richiede costantemente carburante di alta qualità per funzionare correttamente e la glutamina svolge un ruolo importante nel processo di alimentazione. Oltre alle sue azioni per migliorare la funzione immunitaria e mantenere le cellule sane nel tratto gastrointestinale, la glutammina è anche legata a una ridotta infiammazione, che può svolgere un ruolo nella gestione di condizioni quali la malattia infiammatoria intestinale o la malattia intestinale irritabile. Ulteriori ricerche sono necessarie per determinare i rischi ei benefici della supplementazione di glutammina in queste condizioni. Molti atleti prendono la glutamina perché l’esercizio fisico esaurisce i depositi di glutammina e gli integratori di glutammina sono destinati a accelerare i tempi di recupero, prevenire la perdita dei muscoli e rendere più facile la costruzione e la manutenzione della massa muscolare. Tuttavia, questi vantaggi non sono ancora stati dimostrati dalla ricerca di qualità.

Avvertenze e precauzioni

Gli ospedali, i centri di bruciore e le unità di cura critica hanno più probabilità di utilizzare la glutamina per i suoi benefici basati sulle prove, pertanto l’integrazione può essere integrata nella cure mediche standard. In queste situazioni, la glutamina deve essere prescritta e monitorata solo da un medico. L’uso di glutammina in persone sane non ha ancora una solida ricerca per sostenerne l’efficacia, perciò parlare con il medico prima di iniziare qualsiasi integratore glutammico. Mentre la glutamina non può avere effetti collaterali nella maggior parte delle persone, la glutammina può peggiorare la malattia epatica o la cirrosi e può peggiorare alcuni disturbi psichiatriche o di crisi. Se sei sensibile al glutammato monosodico o al MSG, gli integratori di glutammina possono rendere questo peggio. La glutammina può anche interagire con alcuni farmaci e integratori alimentari, quindi prendere solo integratori di glutammina sotto la supervisione di un medico curante. Inviato da: Kay Peck, MPH, RD