Acne sulla parte superiore della schiena

Secondo le stime, l’80 per cento di tutte le persone di età compresa tra 11 e 30 anni hanno epidemie di acne a un certo punto, e circa due terzi delle persone affette da acne lo avranno anche sulla schiena, riferiscono i National Institutes of Health (NIH). L’acne posteriore è la stessa malattia dell’acne del viso, ma perché le ghiandole sebacee sul retro sono più grandi e produrre più olio che sul viso, le lesioni e le cisti possono essere più grandi e più severe. La condizione è più comune negli uomini che nelle donne.

Le cause

Quando gli ormoni sessuali maschi chiamati androgeni causano la produzione di olio in eccesso nei pori degli uomini e delle donne, l’olio non scorre uniformemente e si esegue il backup. L’olio poi si combina con le cellule della pelle morta nel rivestimento dei pori per intasare i pori, aprendo la strada per un batterio chiamato “propionibacterium acnes” che provoca infiammazione e brufoli. Le zone della schiena soffrono di un’altra forma di acne chiamata “meccanica dell’acne”, causata da irritazione della pelle quando qualcosa lo strofina ripetutamente, come zaini, abbigliamento stretto o attrezzi sportivi.

fraintendimenti

Cioccolato e alimenti grassi sono stati accusati come cause di acne, ma non ci sono prove sufficienti per sostenere questo. Lo stesso vale per la pelle sporca e lo stress, non causano acne, ma possono rendere peggio, dice il NIH.

trattamenti

I trattamenti prescritti per l’acne posteriore includono creme topiche retinoide come tretinoina, adapalene e tazarotene, che sono ben studiate e si sono dimostrate efficaci. Gli antibiotici orali vengono prescritti a volte, ma gli studi riportati in un’edizione 2003 di “Dermatologia” hanno scoperto che i batteri che causano l’acne possono diventare immuni agli antibiotici dopo un breve periodo di tempo, causando l’acne a tornare. I laser e la terapia della luce sono stati testati come trattamenti, ma finora sono stati dimostrati solo lievemente a moderatamente efficaci. La Derma Network riferisce che i trattamenti più recenti, come l’energia a radiofrequenza, le bucce chimiche e la microdermoabrasione mostrano promessa. Se tutto il resto fallisce, potrebbe essere necessario provare bloccanti ormonali o pillole di controllo delle nascite progettate per ridurre l’acne.

Cura di sé

Evitare di utilizzare detergenti come saponi che contengono ingredienti che ostruiscono i pori e rendono la situazione peggiore. Utilizzare invece un detergente dolce e solubile in acqua e una spugna o uno spazzolino posteriore, seguita da un disinfettante topico con una soluzione al 5% di perossido di benzoile o olio di tea tree. Un’altra opzione è quella di utilizzare un prodotto esfoliante contenente un prodotto di beta-idrossi acido (BHA) da 1% a 2% oppure uno con 8% alfa idrossiacido (AHA). La BHA è di solito preferita rispetto a AHA perché taglia meglio l’olio, secondo uno studio dell’edizione del 2001 di “Dermatologia cosmetica”.

Prevenzione

Indossare abiti puliti fatti di fibre naturali come il cotone o quelle destinate a far perdere l’umidità dalla pelle, cosa particolarmente importante quando si esercita. Usa la polvere per mantenere la schiena asciutta o provare ad usare un antiperspirante sulla schiena (anche se per evitare il surriscaldamento, evitare questo se sarai sudato). Doccia immediatamente dopo un allenamento o perspirando per sbarazzarsi di sporcizia e batteri e smettere di trasportare uno zaino finché l’acne non si schiarisce. Se hai capelli grigi, lo shampoo ogni giorno.