Risultati anomali della scansione ossea

Una scansione ossea è un medico di prove di imaging nucleare che utilizza per cercare aree di aumento o diminuzione del metabolismo osseo. I medici spesso usano questo studio in combinazione con altri test per diagnosticare le infezioni ossee, il cancro o altre malattie ossee degenerative.

analisi

Durante una scansione ossea, un tecnico inietta un materiale radioattivo in una vena. La sostanza percorre tutto il flusso sanguigno, gli organi e le ossa. Dopo la sopravvivenza della sostanza, emette radiazioni che l’apparecchiatura di imaging può raccogliere. Gli Istituti Nazionali di Salute spiegano che le scansioni ossee eseguite per cercare un’infezione nell’osso coinvolgono una scansione trifase. I tecnici scattano subito dopo che il tecnico inietta il materiale radioattivo e ancora tre o quattro ore dopo, dopo che il materiale ha raccolto nelle ossa. Se un medico sta utilizzando la scansione ossea per rilevare il cancro nelle ossa, il tecnico prende le immagini solo tre o quattro ore dopo l’iniezione del materiale radioattivo.

Risultati anormali

I risultati anormali non significano necessariamente che una persona ha una malattia ossea. I risultati anormali indicano che il materiale radioattivo non è distribuito uniformemente in tutto l’osso. Il radiologo cerca macchie più scure chiamate macchie calde e punti più chiari chiamati spot freddi per cercare luoghi in cui il materiale radioattivo può essere accumulato. Mentre una scansione ossea è sensibile alle anomalie ossee, è meno utile per determinare la causa dell’anomalia, secondo MayoClinic.com.

Seguito

Quando un radiologo nota punti caldi sulle immagini, spesso raccomanda ulteriori test per aiutare a determinare la causa. Un medico può ordinare test di sangue altri studi di imaging più dettagliati, come la tomografia computerizzata o la risonanza magnetica, o un campione di tessuto osseo chiamato biopsia per aiutare a limitare la causa effettiva dei punti caldi sulle immagini.

Le cause

Una scansione ossea può spesso aiutare i medici a diagnosticare infezioni ossee o osteomielite, tumori ossee e fratture. Le scansioni dell’osso sono anche utili nel cercare di determinare se il cancro ha metastatico o si è diffuso alle ossa. I risultati possono mostrare cellule ossee anomale e artrite avanzata, nonché aiutare a determinare la causa del dolore osseo.

rischi

Poiché i tecnici devono iniettare materiale radioattivo nella vena, i medici non raccomandano il test per le donne in gravidanza o infermieristiche. Se una donna deve avere il test durante l’allattamento, gli Istituti Nazionali di Salute spiegano che deve pompare il latte materno ma buttarla via per almeno due giorni. Il rischio di reazione al materiale radioattivo è raro ma può causare eruzione cutanea, gonfiore e reazioni anafilattiche gravi.