Reflusso acido e dolore allo stomaco

Il reflusso acido può verificarsi da solo o con una varietà di altri sintomi. Reclami di bruciori di stomaco, tosse, gonfiori o nausea sono possibili in persone che sperimentano reflusso acido. Mentre qualsiasi sintomo grave o frequente associato a reflusso dovrebbe essere portato all’attenzione del medico, questo è particolarmente vero per il dolore allo stomaco. Il reflusso acido con dolore allo stomaco può indicare la presenza di un problema del sistema digestivo più significativo che, se non trattato, potrebbe provocare gravi rischi per la salute.

Lo stomaco, l’esofago e il reflusso acido

Il reflusso si verifica quando i contenuti dello stomaco salgono verso l’alto nell’esofago, il tubo che collega la bocca allo stomaco. Ciò avviene quando l’apertura muscolare allo stomaco – detto sfintere esofageo inferiore – non si apre e si chiude correttamente. I contenuti dello stomaco possono irritare la fodera dell’esofago, che spesso porta a bruciore di stomaco. Il reflusso acido è un problema comune. Un articolo del giugno 2014 pubblicato nella rivista “Gut” ha riferito che circa il 18 al 28 per cento degli adulti americani presentano sintomi di reflusso acido almeno una volta alla settimana. Il dolore che può verificarsi con il reflusso acido consiste tipicamente di una sensazione bruciante di bruciore al centro della cassa che può irradiare verso la parte posteriore della gola.

Cause del reflusso con dolore allo stomaco

Le cause più frequenti di reflusso acido con dolore allo stomaco sono dispepsia funzionale, gastrite e malattia da ulcera peptica. La dispepsia funzionale si riferisce a sintomi quali gonfiore, nausea, pienezza e dolore allo stomaco superiore che si verifica senza una causa medica identificabile. La gastrite si riferisce all’infiammazione dello stomaco. Può derivare da varie cause, tra cui: – Irritazione causata da farmaci antiinflammatori non steroidei, quali aspirina, ibuprofene (Advil, Motrin) o naproxen (Aleve) – Infezione con batteri Helicobacter pylori (H. pylori) – Abuso di cocaina o alcolica. La malattia epatica peptica descrive profonde erosioni crateriche nella fodera del tratto digestivo superiore, più comunemente nello stomaco o nel duodeno, la prima parte dell’intestino tenue. Gli stessi problemi che possono precipitare la gastrite possono anche portare alla malattia peptica dell’ulcera. In casi rari, queste ulcere possono derivare da alcune malattie croniche, come la malattia di Crohn.

Fare la diagnosi

La valutazione medica è necessaria per determinare la causa del reflusso acido con dolore allo stomaco. In alcune situazioni, le domande sui sintomi e un esame fisico dettagliato possono essere tutto ciò che è necessario. Per sintomi moderati, gravi o persistenti, può essere consigliato un ulteriore lavoro. Il test di H. pylori viene comunemente eseguito se si sospetta la presenza di ulcera peptica o gastrite. Possono essere suggeriti test di sangue per controllare l’anemia, che può svilupparsi se sono presenti ulcere sanguinanti o gastriti gravi. Se la diagnosi non è chiara, spesso viene eseguita un’endoscopia. Ciò comporta l’inserimento di un piccolo tubo lungo la gola nel tratto digestivo per vedere direttamente la fodera dell’esofago, dello stomaco e del duodeno.

Opzioni di trattamento

Il trattamento consigliato dipende dalla causa dei sintomi. Secondo le linee guida dell’American College of Gastroenterology, i trattamenti per la dispepsia e il reflusso acido possono includere: – farmaci riducenti l’acido, come omeprazolo (Prilosec), lansoprazolo (Prevacid) o ranitidina (Zantac); – antibiotici, se H. pylori L’infezione è presente – perdita di peso per i soggetti in sovrappeso – non mangiare 2-3 ore prima del letto – evitare il fumo e gli alimenti che innescano i sintomi – mangiare piatti più piccoli e più frequenti – queste opzioni di trattamento Può anche essere usato per aiutare a trattare gastriti e semplici ulcere peptiche – oltre a sospendere qualsiasi medicinale o sostanze abusate che hanno contribuito alla malattia.

Avvertenze e precauzioni

Il reflusso acido con dolore allo stomaco può segnalare una grave malattia e non deve essere ignorato. Le ulcere che sanguinano attivamente o che sono state erose completamente attraverso il rivestimento dello stomaco o dell’intestino sono estremamente pericolose e potrebbero richiedere interventi chirurgici di emergenza. Se si verifica uno dei seguenti sintomi: – dolore addominale grave – dolore toracico o mancanza di respiro – febbre superiore a 101 gradi Fahrenheit – incapacità di tollerare cibo o fluidi o persistente Vomito – sgabelli neri, sanguinari o sanguinanti – sintomi persistenti, peggioranti o sempre più frequenti – vomito di sangue o materiale somigliante a fondi di caffè – vertigini o svenimenti.