Sicurezza del tè al bergamotto

Il bergamotto è comunemente utilizzato per fare il tè Earl Grey, composto da tè nero e olio di bergamotto. L’olio viene estratto dalla crosta dell’argento di bergamotto, un agrumato nativo in Italia, dando a Earl Grey un sapore caratteristico. Come con altri tè, è probabilmente sicuro per gli adulti sani. La sicurezza del bere Earl Grey durante la gravidanza è sconosciuta, quindi è meglio evitare di allattare durante l’allattamento o durante l’allattamento. Inoltre, alcune persone possono essere allergiche al tè Earl Grey.

Potenziali benefici per la salute

Come altri tè, Earl Grey contiene una miscela di polifenoli – composti vegetali vantaggiosi. I tè neri contengono due grandi gruppi di polifenoli conosciuti come theaflavins e thearubigins. Sebbene siano necessarie prove definitive, in generale il tè è considerato cuore sano. Il tè nero di Earl Grey può aiutare a proteggere contro le malattie cardiache, secondo il Linus Pauling Institute. Il tè può anche essere un buon sostituto per le bevande analcoliche, che molti americani hanno bisogno di ritagliare.

Disturbo elettrolitico

L’olio di Bergamot contiene una sostanza chiamata bergapten, che è un bloccatore di canali di potassio, secondo un caso di aprile del 2002 nella rivista “Lancet”. Il bergamotto in quantità moderata non è probabile che causino problemi. Tuttavia, il rapporto di caso avverte di un paziente che ha subito disturbi elettrolitici da bere il tè in eccesso Earl Grey, a causa degli effetti di blocco del canale di potassio. I sintomi comprendevano crampi muscolari, contrazioni muscolari, sensazioni di formicolio e visione offuscata.

Evitare di utilizzare come sostituzione statina

PubMed Health avverte che Earl Grey non è un rimedio per le statine – farmaci per abbassare il colesterolo. Un portafoglio media ha riferito che Earl Grey è buono come le statine per combattere la malattia cardiaca, ma la richiesta non è fondata, secondo PubMed. Le affermazioni si basano su uno studio sugli animali che esamina l’effetto del bergamotto sul colesterolo. Tuttavia, senza studi umani non c’è modo di sapere se abbassa il colesterolo negli esseri umani. Ci sono poche prove per sostenere l’uso di Earl Grey per abbassare il colesterolo, secondo PubMed Health. Non smettere di prendere le statine o sostituirle con tè contenente bergamotto, sollecita PubMedHealth.

Interazioni farmacologiche e caffeina

Perché Earl Grey – e il tè in generale – contiene composti biologicamente attivi, ha potenziale interagire con il tuo farmaco. Consultare prima con il medico se sta assumendo la medicina. Inoltre, un tipico bicchiere da 8 once di Earl Grey preparato contiene circa 57 milligrammi di caffeina. Troppa caffeina può aumentare la pressione sanguigna, farti sconvolgere e interferire con il tuo sonno. Un apporto moderato di 100-200 milligrammi è considerato sicuro, secondo la Food and Drug Administration USA.